Educazione

Conoscenza e rispetto reciproco come basi dell'educazione

Annestru ha trovato nella Zooantropologia Applicata e nella SIUA - Scuola Interazione Uomo-Animale - fondata dall'etologo Roberto Marchesini, il proprio modo di intendere il cane e la sua relazione con l'uomo.

È un concetto profondo che parte dal presupposto secondo il quale il cane è un individuo senziente, in grado di ragionare e di compiere delle scelte. Di conseguenza quindi, l'apprendimento non può essere considerato come la risposta ad uno stimolo ma bensì il frutto un ragionamento.

L'educazione del cane secondo Annestru è quindi far emergere le sue capacità mentali, allenarle ed indirizzarle. Ma è anche l'educazione del proprietario, fargli capire chi è il cane, fargli conoscere le motivazioni che guidano il suo modo di fare e le sue emozioni, che condizionano come si vivono le esperienze. Ed è soprattutto l'educazione alla relazione: imparare a capirsi, imparare a guardarsi, imparare a comunicare, imparare ad essere insieme.

La comprensione del carattere del nostro cane genera il rispetto delle sue scelte e delle sue azioni, capire perché il nostro cane mette in atto determinati comportamenti ci porta a scoprire quali sono le sue reali esigenze e dove poter intervenire se un comportamento è problematico.